Da Tusa alla TV: Di Noto il Re del gelato!

Vi raccontiamo una storia fatta di impegno che sfocia nel successo, di dedizione al proprio lavoro e alla Sicilia, di un maestro di prelibatezze artigianali tra le più buone al mondo: somma tutto questo e viene fuori Pietro Di Noto, il Re del gelato siciliano!

Pietro inizia a lavorare, a soli 13 anni, nella ristorazione e il suo primo compito è il lavapiatti. La sera, ci racconta con orgoglio, le cene che gli venivano concesse erano fatte di solo gelato ed è proprio lì, mentre veniva preparato il suo pasto, che si approccia alla lavorazione cercando di carpirne segreti e maestrie.

Passano gli anni e il giovane Di Noto, ormai uomo e con tanta esperienza, lavora per una Multinazionale che opera in ambito alimentare. Andando in giro per il mondo si accorge che, all’infuori della Sicilia e di qualche piccola realtà di emigrati siciliani, non esiste il gelato artigianale ma vi è solo quello industriale.

In lui, quindi, nasce l’intuizione e la sfida: portare il gelato artigianale in tutto il mondo, far assaporare a chiunque le prelibatezze di un gusto tutto siciliano.

Nasce così, 15 anni fa, il Brikone che ha la forma di una busta di latte dove all’interno si trova un composto che, opportunamente lavorato, consente di produrre l’originale gelato artigianale così, finalmente, accessibile a tutti.

Da questa idea, il maestro gelatiere e pasticcerie Pietro Di Noto, comincia ad aprire locali in tutta Italia, precisamente 70, sia in prima persona che in franchising inventando più di 1700 gusti.

Nasce così la popolarità e le chiamate in TV: comincia con le apparizioni nel mitico UNO Mattina e, dopo poco tempo, arriva il grande incontro con Antonella Clerici e la sua stabile presenza in uno dei programmi più visti dalla televisione nazionale “La Prova del Cuoco”. Ma non finisce qui… Pietro Di Noto continua ad essere presente in altri programmi RAI e, per il futuro, si attendono novità Top Secret!

Alla domanda di come si raggiunge il successo, Di Noto risponde con la saggezza di chi è arrivato veramente in alto: “Quello che conta è la cura del cliente, la lealtà nei suoi confronti, la ricerca del migliore servizio sempre partendo dalla qualità delle materie prime. Per questo la mia attività non avrebbe senso fuori dalla Sicilia, è qui che trovo l’acqua, la frutta, gli ingredienti e le idee per andare avanti. E soprattutto qui a Tusa, che è un luogo di pensatori e sognatori, che riesco a dare un senso alla mia attività, dove progetto il mio futuro per andare sempre avanti”

Umiltà, impegno e dedizione sempre nel ricordo delle proprie origini: Di Noto, il Re del gelato artigianale, è a tutti gli effetti un ambasciatore del gusto siciliano con uno sguardo verso il mondo ma con il cuore rivolto sempre alla sua Sicilia!