Mussomeli, una perla incastonata al centro della Sicilia

In una collina del centro della Sicilia, all’altezza di 700 metri, si trova la cittadina di Mussomeli famosa, soprattutto, per il suo scenografico Castello.

Mussomeli ha un popolazione di quasi 11 mila abitanti e fa parte del comprensorio nisseno. Precisamente, si trova a metà strada tra Caltanissetta ed Agrigento di cui dista da entrambe una cinquantina di chilometri.

La storia di Mussomeli non è certa ma si presume che la zona sia stata abitata già in antichità sia dai siculi che dai sicani, attratti dalla fertilità delle terre e dalla naturale conformazione a roccaforte. Tutto ciò è testimoniato dalla presenza di numerose zone di interesse archeologico attorno al paese che costituiscono il cosiddetto sito di Polizzello.

Un paio di secoli dopo furono i romani ad utilizzare queste terre come centro logistico sia commerciale che bellico. Come al solito, la particolare natura morfologica del territorio rendeva i luoghi parecchio interessanti strategici.

Nel 1370 si inaugurò quello che oggi è il simbolo di Mussomeli e, cioè, il Castello Manfredonico Chiaramontano in chiaro stile gotico-normanno costruito sui ruderi di una precedente fortezza araba e che si innalza su una rupe chiamato comunemente ‘Nido d’Aquila’.

Tanto sono le abitazioni nobiliari da tenere in considerazione come Palazzo Trabìa, Palazzo Mistretta, Palazzo Langela, Palazzo Minneci e Palazzo Sgadari e la torre civica, costruita dalla famiglia Lanza nel 1533. Altrettante numerose le chiese da visitare come la chiesa madre di San Ludovico ed il Santuario dedicato a Maria SS. dei Miracoli (Madonna dei Miracoli) patrona della città che si venera l’8 e il 15 settembre di ogni anno.

Mussomeli rappresenta una meta che vi stupirà, uno scorcio speciale ricco di aspetti emozionanti che vi farà sentire parte integrante della Sicilia più autentica!