Nome pulp ma buonissimi: Ossa di Morto

Le Ossa di Morto, insieme ai Tutù e ai Moscardini (prossimamente su questo sito) sono i classici biscottini che si trovano in Sicilia nel periodo della commemorazione dei defunti. E’ tradizione siciliana, infatti, che i bambini ricordino i parenti che “non ci sono più” proprio grazie a questa festa e, i bambini buoni, ricevevano doni e questi dolcetti da parte dei cari estinti.
Si tratta di biscottini a cui viene data la “spaventosa” forma di osso e con un nome un po’ macabro…. Come potete notare, a noi siciliani, non insegna nulla neanche Halloween !!!

Ingredienti :

  • 300 g di farina per dolci
  • 300 g di zucchero semolato
  • 6 g di chiodi di garofano in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 75 gr di acqua

Procedimento:

Riscaldate mescolando, anche se non si riuscirà a far sciogliere lo zucchero, è importante NON far bollire lo sciroppo.
In planetaria aggiungete la farina, la cannella, i chiodi di garofano in polvere e versate a filo lo sciroppo precedentemente ottenuto.
Azionate l’impastatrice per miscelare bene gli ingredienti, quindi prendete la pasta che avrete ottenuto e rimettetela sul fuoco per qualche secondo mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno.
Si dovrà ottenere ottenere una pasta morbida.
Togliere la pentola dal fuoco e su un ripiano infarinato formate tanti salsicciotti che taglierete dando la forma ai biscotti.
Coprite i biscotti ottenuti con un velo e lasciate asciugare per almeno 3-4 giorni.
Trascorso questo tempo la pasta in superficie si sarà asciugata, assumendo una colorazione biancastra. E’ il momento di infornare. Preriscaldate il forno a 180° e disponete i biscotti, ben larghi, su una placca su cui avrete disposto un foglio di carta forno bagnato e strizzato.
Infornate per 10-15 minuti, finché come per magia, lo zucchero non si scioglierà e caramellando formerà un croccantissimo biscottino sottile con sopra un “osso” bianco e sottilissimo.

Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere dalla carta forno