Vai al contenuto

Marsala, un tramonto indimenticabile

Nel trapanese, immerso in scenografici tramonti, si trova la bellissima Marsala il comune con più abitanti della provincia di Trapani (83.194 abitanti). E’, anche, il quinto comune più popoloso della Sicilia e tra i primi cento in Italia.

La città di Marsala è conosciuta soprattutto per due famosi aspetti: uno storico, l’altro merceologico. La natura storica corrisponde con il famoso sbarco di Garibaldi e dei Mille l’11 maggio del 1860. L’aspetto merceologico riguarda, invece, il noto prodotto di questo territorio, omonimo della città, il famoso vino Marsala.

Marsala sorge sulle rovine delle antiche città puniche di Lilibeo e di Mozia, situata all’interno della Riserva Naturale Regionale delle Isole dello Stagnone di Marsala. Precisamente, è collocata sul capo Boeo, la punta occidentale della Trinacria e si affaccia davanti Favignana e le altre Isole Egadi.

Il territorio marsalese, con i suoi 241 km² di estensione, ha un notevole patrimonio culturale e paesaggistico. Il centro storico, l’entroterra lillibetano, la Valle del Belice più occidentale e lo scorrere lento del fiume Sossio.

La storia di Marsala si perde nel tempo. Nel 397 a.C. la colonia fenicia di Mozia, sorta nello stagnone nell’800 avanti Cristo, venne invasa e distrutta da Dionisio I tiranno di Siracusa. I superstiti, a quel punto, si rifugiarono sulla costa siciliana e potenziarono l’insediamento che chiamarono Lylibeo e, cioè, “città che guarda la Lybia”.

Lylibeo, a sua volta, passò ai romani nel 241 a.C. per divenire uno dei centri più importanti del Mediterraneo. Nel V secolo d. C. venne devastata dai Vandali e, successivamente, annessa all’impero di Giustiniano. Furono gli Arabi a riportare la civiltà, il risveglio culturale e commerciale, che videro crescere il prestigio del porto marsalese. Proprio per questo, venne chiamato Marsa ʿAlī “Porto di ʿAlī” o Marsa ʿāliyy, “Porto Grande” o, ancora, Marsa Allāh, cioè “porto di Dio”. Dal volano del porto nacque una espansione economica e demografica che sviluppò la cittadina in stile prettamente arabo.

Le successive dominazioni non lasciarono il segno e la città si ripiegò nelle glorie del suo passato senza grandi prospettive. Fu solo nel 1700, con l’arrivo dell’inglese John Woodhouse, che si ebbe nuovamente uno slancio culturale. Ciò avvenne con la valorizzazione del vino Marsala fatto dai contadini mazzaresi che, grazie ad alcuni accorgimenti, divenne famoso in tutto il mondo.

Infine, si arriva alla storia più recente che ha visto Marsala punto di approdo nello sbarco di Garibaldi e dei Mille.

Oggi, invece, Marsala è una cittadina attiva e tra le più sviluppate della Sicilia che vive di turismo, commercio, pesca ed agricoltura.

Tra i luoghi di maggiore interesse a Marsala ricordiamo il Duomo di San Tommaso di Canterbury del XVII secolo (cattedrale) costruito su impianto normanno del 1176. ma, anche, la Chiesa del Purgatorio e la Chiesa del Carmine e convento dell’Ordine della Beata Vergine del Monte Carmelo. Ancora, possiamo parlare dei tanti palazzi che si incontrano per le vie della città: da Palazzo VII Aprile costruito sul sito della precedente Loggia dei Pisani a Palazzo Fici, dal Palazzo Spanò-Burgio al Teatro Comunale di inizio Ottocento, con 300 posti a sedere. Non possiamo certo dimenticarci delle strutture militari come il Castello di Marsala, le Porte e mura fortificate e il Quartiere Militare Spagnolo del XVI sec. oggi sede del Municipio.

Ma sicuramente, tutti coloro che pensano a Marsala hanno impresso negli occhi la bellezza della riserva naturale delle Isole dello Stagnone che prende il nome dall’omonima laguna. Lo Stagnone è una laguna diventata riserva naturale perché habitat ideale di riproduzione e di ristoro per tantissime specie animali, tra queste gli scenografici fenicotteri rosa. Ma sono i tramonti sullo stagnone a lasciare senza fiato: sono diventati, a tutti gli effetti, delle cartoline rappresentative della Sicilia, uno dei tanti scorci da non perdere assolutamente e da visitare almeno una volta nella vita!

Rustico, Villa in Vendita in Contrada Favara a Torrenova

€120.000
Contrada Favara, Torrenova

Il tuo sogno è sempre stato quello di vivere circondato...

  • 2 bagni
  • 220
Contrada Favara, Torrenova
€120.000

Negozio, Locale commerciale in Vendita in Viale Regione Siciliana a Sant’Agata di Militello

€225.000
Viale Regione Siciliana

Stai cercando un locale commerciale ideale per la tua attività...

  • 1 bagno
  • 170
Viale Regione Siciliana
€225.000

Appartamento in Vendita in Contrada Terreforti 41 a Sant’Agata di Militello

€200.000
Contrada Terreforti, 41 Sant'Agata di Militello

Stai cercando un appartamento ideale per una famiglia a Sant’Agata...

  • 2 letti
  • 2 bagni
  • 129
Contrada Terreforti, 41 Sant'Agata di Militello
€200.000
Powered by Estatik
Ops! Questa pagina non ha caricato correttamente Google Maps. Si prega di contattare l'amministratore per risolvere questo problema.
Sicilia in Vetrina

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik