Festa del Mandorlo in Fiore … ad Agrigento si festeggia la vita!

Ogni anno la fantastica Agrigento si riempie di colori, musica, danze e sapori provenienti dalla Sicilia e da altre parti del Mondo, che arrivano nella città della Valle dei Templi con la voglia di comunicare la bellezza di tradizioni, usanze e folklore di tutti i popoli.

Questa meravigliosa manifestazione è la, ormai, celeberrima Festa del Mandorlo in Fiore che assume questo nome perché caratterizzata dalla suggestiva fioritura dei mandorli della Valle dei Templi e delle zone limitrofe ad Agrigento. Si concentra nel mese di Marzo per via delle condizioni climatiche un po’ più miti ed ha una durata di circa otto giorni.

Lo scopo della sagra è proprio quello di festeggiare l’anticipo della primavera con il rifiorire dei mandorli che simboleggia il ritorno alla vita dopo il lungo torpore provocato dall’inverno. Negli anni, però, la motivazione di questo evento ha acquisito nuovi significati culturali in particolare legati alla diffusione di messaggi di pace verso tutte le popolazioni del mondo.

La manifestazione si apre con l’accensione della Fiaccola dell’Amicizia che avviene al tramonto del martedì davanti al Tempio della Concordia. Il mercoledì sera è invece il momento della Fiaccolata dell’Amicizia che vede protagonisti tutti i gruppi folcloristici locali e internazionali presenti per l’evento.

L’ultimo giorno di festa è caratterizzato dalla cerimonia conclusiva che si svolge nella Valle dei Templi dove si esibiscono nuovamente tutti i gruppi partecipanti e dove, davanti al Tempio di Ercole, viene assegnato al gruppo vincitore un premio d’oro raffigurante il Tempio di Castore e Polluce.

Tutto questo “tripudio di umanità” trova nelle attività enogastronomiche e di vario intrattenimento un ulteriore spunto di felicità e benessere che ci fanno ritenere, con estrema certezza, che la Festa del Mandorlo in Fiore è da vivere necessariamente … un vero e proprio godimento per il corpo e per l’anima!

Foto Instagram: @laresiliente