“Il Gattopardo” rivive … in lavorazione una serie TV

Il Gattopardo - foto di @joeruggiero_collection (Instagram)

Chissà cosa penseranno dall’aldilà Giuseppe Tomasi di Lampedusa, noto scrittore de “Il Gattopardo” ed Elio Vittorini, famoso uomo di cultura che ha segnato il 900’ e lanciato decine di grandi autori alla ribalta?

Infatti, si racconta che quando Tomasi di Lampedusa presentò “Il Gattopardo” a Vittorini (curatore strategico della Mondadori) questi ritenne che il manoscritto era di valore ma con uno stile ormai passato … praticamente, non avrebbe avuto futuro!

Ebbene, dopo oltre 50 anni, il romanzo che “non doveva trovare luce” continua ad infondere quella attrazione magnetica che solo le grandi opere sanno trasmettere a tal punto che, dopo il capolavoro cinematografico di Luchino Visconti con Claudia Cardinale, Alain Delon e Burt Lancaster, nel 2017 si è annunciato che è in lavorazione una serie TV su “II Gattopardo”.

L’idea di questa nuova serie è nata dalla TV inglese e si chiamerà “The Leopard” ma il lavoro di sceneggiatura verrà fatto sia da scrittori italiani che d’oltremanica, cercando di rispettare l’eleganza e l’autenticità dei dialoghi gattopardeschi.

Non dimentichiamoci, inoltre, di un altro aspetto molto importante: Tomasi di Lampedusa era un siciliano doc! Pertanto, nel suo romanzo rappresentava i vari aspetti di una sicilianità così intrinseca che, per chi non li conoscesse poiché non li ha mai vissuti, non sarebbero compresi snaturando degli aspetti sostanziali dell’opera stessa.

La collaborazione italo-inglese dovrebbe essere guidata, nella parte italiana, da Giangiacomo Feltrinelli, responsabile della casa editrice che ne pubblica tutt’oggi la versione letteraria, col sostegno di Gioacchino Lanza Tomasi e, si vocifera, che gli episodi del “Gattopardo del nuovo millennio” saranno di otto o dieci episodi.

A quanto sembra, però, non sarà una ripetizione fedele dell’opera ma si prenderanno degli spunti per una nuova rieditazione … tutte le scene della serie, comunque, saranno girate in Sicilia nell’arco del 2019.

In definitiva, in questo nuovo progetto, ci saranno grandi cambiamenti ma come si diceva proprio nel romanzo “se vogliamo che tutto rimanga com’è, è necessario che tutto cambi”.

Il Gattopardo ancora in auge: chissà se dall’aldilà, pensando ai suoi tanti detrattori, Tomasi di Lampedusa avrà un ghigno di soddisfazione per questa nuova vittoria … oppure, ormai, è solo acqua passata!