Monforte torna a rivivere il Medio Evo

Anche quest’anno verranno proposte le giornate Medievali Monfortesi a cura dell’Associazione Katabba che si svolgono, come consuetudine, in prossimità della festa di Sant’Agata per la rievocazione storica del corteo storico.

La ricorrenza prende spunto dal fatto storico che vede, nel 1061, il Gran Conte Ruggero liberare le Terre di Mon da Furt, rinominate MonsFortius o MonFortis. L’evento ormai accaduto quasi mille anni fa ha lasciato una forte traccia di sé nella memoria della comunità Monfortese che, da ormai 955 anni, festeggia la liberazione delle proprie Terre dai Saraceni.

La Tamburinata o Katabba si concretizza nel suono delle campane e di un tamburo che narra dell’avvistamento dei cavalieri a cavallo del Gran Conte Ruggero che raggiungeva le strade cittadine, della cruenta battaglia contro i Saracini, della disperazione dopo la battaglia, della morte e per finire, in un crescendo di suoni che ricordano il risveglio, la gioia e la festa dopo la completa liberazione delle Terre di MonsFortius.

Ecco, di seguito, quale sarà il programma. Apertura delle Giornate Medievali con la lettura del bando e l’inaugurazione del “Banco del cambio-conio” della moneta medioevale. Mostra mercato, Musici e giocolieri, predicatori, dame e cavalieri animeranno gli angoli più caratteristici del paese e guideranno alla scoperta del suo patrimonio artistico. Varie le proposte gastronomiche e nei ristoranti locali, dove per l’occasione trionferanno le ricette medievali presentate negli appositi menù. Durante tutte le giornate della Katabba Narang Fest Panem et Porcus, Cortei Storici di Sicilia.

Un racconto autentico che narra i fatti di mille anni fa…. tra il 17 gennaio e il 5 febbraio, con il suono di campane e di un tamburo, si rivive la memoria dei Monfortesi e di un tempo passato (il Medio Evo) in un ambiente suggestivo e scenografico, tutto da vedere!