Piatti dalla Sicilia: Pasta con sarde e finocchietto

https://www.instagram.com/p/BiHdhkCn8eO/

La ricetta della Pasta con le sarde e finocchietto selvatico viene tradizionalmente eseguita nel periodo della ricorrenza di San Giuseppe, quando la stagionalità del pescato si incontra con la crescita del finocchietto nelle campagne.

E’ un primo piatto povero, preparato da sempre in tutte le case, perché le sarde sono un pesce azzurro che non è quotato (ingiustamente) dai palati più sopraffini e il finocchio selvatico che nasce lungo le coste spontaneamente e, pertanto, facile da reperire.

Con qualche euro, e rispettando la stagionalità, riusciamo a fare un piatto fantastico con le materie prime della nostra terra…. spettacolare, veloce e gustoso!

Ingredienti:

  • 350 g Spaghetti
  • 300 g Sarde
  • 180 g Finocchietto Selvatico
  • b. Uvetta
  • b. Sale Pepe
  • b. Olio Evo
  • 25 g Pinoli
  • 1 spicchio Aglio
  • mezza Cipolla
  • 2 Filetti Di Acciughe Sotto Olio

Preparazione:

  1. Pulire le sarde staccando la testa, aprirle al centro facendo scorrere il pollice dall’alto in basso, eliminare la lisca e lavarle bene sotto acqua corrente. Farle riposare in uno scolapasta.
  2. Lavare il finocchietto selvatico e farlo sgocciolare.
  3. Portare a bollore abbondante acqua salata, sbollentare il finocchietto per circa 4 minuti, scolarlo senza buttare l’acqua di cottura e con un coltello tritarlo grossolanamente.
  4. Mettere in ammollo l’uvetta in acqua fredda e tritare molto finemente la cipolla insieme all’aglio.
  5. In un tegame far scaldare l’olio evo e cuocere le sarde sino a doratura da ambo i lati, scolarle dall’olio e farle riposare.
  6. In un altro tegame capiente versare un filo di olio evo, rosolare il trito di cipolla e aglio, aggiungere le alici e friggere per un po’ di tempo il tutto. Unire l’acqua con il finocchietto, l’uvetta ben strizzata, i pinoli e far cuocere a fuoco vivo per qualche minuto avendo cura di mescolare continuamente. Unire anche le sarde cotte in precedenza, regolare di sale e pepe ed amalgamare il tutto.
  7. Riportare a bollore l’acqua del finocchietto, buttare la pasta e, appena al dente, scolarla
  8. Versare la pasta nel tegame dove si trova il condimento e far saltare il tutto mescolando delicatamente e dopo, per finire, impiattare.

A questo punto, ad ogni boccone, sentirete il gusto della Sicilia… Buon Appetito!

Photo di nadia_lazzara (https://www.instagram.com/p/BiHdhkCn8eO/)